Cara Roberta,
questo è il tuo albero!

Il tuo albero deve ancora essere piantato

Il tuo albero deve ancora essere piantato

Informazioni sul tuo albero:

Specie: Nespolo Comune (Mespilus germanica),
Luogo: Ferme du Plessis, 28190 Pontgouin, France,
Scopo: Imboschimento per un villaggio ecologico,
Data della piantumazione: Febbraio 2019 (data da definirsi),
Stato: Ospitato nel vivaio, pronto ad essere piantato a febbraio.

Descrizione del tuo albero:

Il nespolo comune (Mespilus germanica) detto anche “nespolo germanico” o “nespolo europeo” è un piccolo albero caducifoglio presente in tutta Europa e famoso per il suo frutto detto “nespola”, sebbene negli ultimi due secoli sia stato soppiantato dal nespolo giapponese (Eriobotrya japonica) ed ad oggi con il termine “nespola” si intende il frutto di quest’ultima e non più il frutto del nespolo comune.

Raggiunge un’altezza di circa 5-6 m, raramente fino a 8 m. La chioma è molto ampia e supera la propria altezza (6-10m). I fiori, ermafroditi, di colore bianco puro, sono semplici, a cinque petali e sono molto apprezzati dalle api e altri insetti impollinatori, soprattutto per via della fioritura tardiva (solitamente verso maggio) rispetto ad altri alberi.
Questa specie è molto longeva e può diventare pluricentenaria, sebbene abbia una crescita lenta. Questo albero è notoriamente rustico, resistente a molte specie di funghi e insetti, alle gelate fino a -20°C e alle gelate tardive, grazia alla fioritura in tarda primavera. Ciò l’ha resa una pianta molto diffusa nell’Europa Centrale, caratterizzata da inverni ostili, e le ha fatto guadagnare l’appellativo di “germanica”. Si adatta a molte condizioni climatiche, ma predilige terreni acidi, asciutti ed estati calde e soleggiate.

I frutti sono dei pomi tondeggianti, dimezzati ed appiattiti su un lato, con una buccia ruvida di colore verde-grigio-marrone chiaro, spesso coperti da una finissima peluria. Le dimensioni variano da 2 a 3 cm di diametro. Tradizionalmente la raccolta avviene a frutto immaturo verso novembre. Inizialmente, i frutti restano molto duri e con sapore astringente a causa del contenuto di tannino. Una volta raccolti, i frutti vengono lasciati a stagionare per circa almeno 30 giorni in un luogo asciutto e ventilato dove con il tempo perdono la loro durezza e si addolciscono, rendendone possibile il consumo. Questo processo viene anche adottato in modo simile per altri frutti, come kiwi, banane, alcune varietà di mele e sorbi.

Il nespolo comune era una specie molto apprezzata e coltivata fin dall’epoca romana, tradizionalmente i frutti venivano usati freschi o cucinati in cucina oppure venivano aggiunte alla fermentazione di mele e sorbi per la produzione di bevande alcoliche. Tuttavia dalla commercializzazione del nespolo giapponese, il nespolo comune è rientrato insieme al sorbo (Sorbus domestica) nella categoria dei “frutti dimenticati”, tant’è che con il termine nespola oramai si intende unicamente il frutto del nespolo giapponese ed i frutti del nespolo europeo sono praticamente spariti dalla distribuzione orto-frutticola. Ciò ha ridotto notevolmente la popolazione di questa specie negli ultimi due secoli.

RICEVI AGGIORNAMENTI

Ti piacerebbe ricevere aggiornamenti sul tuo albero? Allora compila il seguente modulo!
Riceverai una notifica solo quando questa pagina verrà aggiornata. Non ti contatteremo per altre ragioni.

Options *